Da vedere e gustare

Cascia

Di origine italica, fu importante centro romano. La notorietà della città è legata a Santa Rita, monaca agostiniana, nota come la santa dei casi impossibili.

Attualmente è in atto la riscoperta del territorio circostante. Altipiani gentili, terre lavorate con cura e villaggi splendidamente stretti intorno alle loro chiese. Ma soprattutto Cascia sta riscoprendo il sapore antico dei prodotti locali e ha legato il suo nome al recupero ed alla diffusione di una spezia molto nota e coltivata nel tempo come lo zafferano.

~ ~ ~

Norcia

Insediamento che risale al Paleolitico, città importante per i Sabini e successivamente centro romano, Norcia, con le sue mura e palazzi è una delle cittadine più affascinanti del nostro paese. Anche Norcia è terra di Santi, da ricordare i gemelli San Benedetto (Patrono d’Europa) e Santa Scolastica. Norcia è conosciuta soprattutto per l’abilità dei suoi artigiani nella trasformazione delle carni suine. Abilità che è diventata arte e le norcinerie sono ormai conosciute ed apprezzate in tutta Italia ed in modo particolare a Roma.

~ ~ ~

Ci sono poi Cerreto di Spoleto, Preci, Santa Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano e Vallo di Nera sempre pronti a controllare ed a proteggere le rive del Nera e dei suoi affluenti. Inerpicati lungo le sponde, ricchi di storia, gli abitanti sanno accogliere con garbo ed affetto i passanti, raccontare e gustare con loro i ricchi prodotti locali.

Infine immersi nei morbidi pascoli e accattivanti montagne vivono splendidamente isolati  Monteleone di Spoleto Poggiodomo, mete per escursionisti esperti ma anche per amanti della tavola e della storia.

In questa realtà così bella e selvaggia, così ricca di storia e di cultura, emerge la ricchezza dei suoi prodotti, un paniere alimentare di altissimo livello sia per la qualità che per il numero dei prodotti presenti.

Si va dai tartufi tra i quali spicca il tuber melanosporum detto anche tartufo nero pregiato di Norcia, agli altri prodotti spontanei della terra come i funghi, i frutti di bosco, gli asparagi e dell’acqua come le trote ed i gamberi di fiume.

Dai legumi come lenticchia, ceci, cicerchia, fagioli e roveja, con menzione particolare per la lenticchia di Castelluccio, igp dalle caratteristiche organolettiche eccezionali, ai cereali come il farro, coltivato in tutta la Valnerina, con marchio dop per quello di Monteleone di Spoleto, allo zafferano, coltura appena reintrodotta, ma piena di fascino e di cultura.

Dai prosciutti e salumi, prodotti tra i più fini ottenuti dalla carne di maiale, magistralmente lavorati dalle esperte mani dei norcini, ai formaggi con la cacciota e gli altri prodotti dei caseifici di Norcia, con il pecorino e la ricotta e con il fiore molle allo zafferano di Cascia, al miele millefiori che nasce da un’antica tradizione con vita parallela a quella dei monasteri e dei castelli.

Posizione strategica

Il nostro Agriturismo è in posizione strategica per visitare le più belle cittadine e borghi della Valnerina, sia del versante di Terni che di quello da Spoleto verso Norcia...

Agriturismo ZAFFERANO E DINTORNI | info@zafferanoedintorni.it | Tel. (+39) 0743.613080 | UMBRIA IT